Chi sono

È un po’ di tempo che mi chiamo leodurruti; altre volte, in altri posti e per altri fini, ho altri nomi. Per otto lunghi anni, dal 2011 al 2019 (con una breve pausa di riflessione e conseguente trasloco da google a wordpress), ho cianciato di musica su Loud Notes. A un certo punto, semplicemente, ho sentito che non ne potevo più, che il gioco era diventato un peso ed era arrivato il momento di cambiare aria.

Le dita smaniano ancora per pestare tasti, ma ho voglia di occuparmi di altre cose: le vene e i conflitti che attraversano la terra che mi ospita – la Tuscia viterbese -, la storia minuta e popolare (di questa e di altre terre), i movimenti sociali e la comunicazione; infine, i bei libri e le cose letterarie, che sono il mio pane quotidiano da diversi anni. Scriverò ancora di musica, ma non in quel modo lì e non con quella dedizione da ascoltatore bulimico.

Voglio rallentare tutto, calpestare altri lidi e dare il mio modesto contributo ad agitare le suddette acque.

Cosa ne verrà fuori in concreto lo vedremo insieme poi. Qua sopra e solo qua sopra: non ci sarà nessuna pagina facebook, instagram o account twitter, perché è ora (è ora da tempo) di abbandonare i monopolisti e riprenderci gli strumenti che usiamo per comunicare e agire nel mondo. Per qualsiasi cosa, mi trovate qui: leodurruti [at] insiberia.net

(il nome del blog ha delle madri – le acque del lago di Bolsena -, un padre – Errico Malatesta – e un fratello che fino a poco tempo fa neanche conoscevo – il poeta francese Francis Ponge)